Il vino cinese

Il mese di maggio sarà dedicato al vino. Saranno diverse le iniziative su questo argomento: dalle chiacchierate in diretta sulla pagina Facebook di ArcheoRicette (si parte questa sera 5 maggio e per il primo appuntamento dedicato al vino andremo a scomodare Antonio Matani e faremo un salto nel XVIII secolo! Generoso Urciuoli e Simone Fagioli…

Cucina kosher nel XIII secolo a Oxford

Fa sorridere, eppure è così: scavando nelle latrine (discariche, pozzi di rifiuti) degli antichi insediamenti, si ricavano molte informazioni sulle abitudini alimentari degli abitanti. Nel post precedente abbiamo parlato di Pompei e di quello che è stato rinvenuto in un pozzo fognatura, ora ci trasferiamo in Inghilterra, nel XIII secolo. Siamo nella Jacob’s Hall, un’…

Giraffa a Pompei

Voi mangereste carne di giraffa? Con ogni probabilità gli abitanti di Pompei, o meglio una cerchia ristrettissima di abitanti della cittadina scomparsa a causa dell’eruzione del Vesuvio, si! Magari furono solo due le persone che si fecero servire, stando mollemente adagiati sui loro triclini, un bel piatto di carne di giraffa! Sarebbe interessante capire come…

Vino, allegria e…

L’associazione canonica è con l’euforia. La perdita dei freni inibitori a tal punto da aver coniato il detto: “in vino veritas“. Il vino è associato all’allegria, alla perdita di controllo, a Dioniso, a Bacco. Innumerevoli sono i riferimenti letterari al vino, consumato sempre in un contesto di rilassatezza e divertimento. Anche l’arte celebra il vino…

La forma e la ricetta!

Potremmo avere l’esatta idea della forma dei Tetiromeni Plakountes rodiensi, delle meravigliose e gustose frittelle realizzate con ricotta e mandorle? Difficile, o meglio magari tramite qualche raffigurazione o qualche rilievo si potrebbero desumere e identificare. Ad esempio, una fonte potrebbe essere quella dei modellini di alimenti (da Agropoli, Magna Grecia) Più facile il discorso relativo…

A quanto “sta” il garum?

Il garum piace! Agli antichi Romani piaceva gustarlo a noi piace conoscerlo…provarlo magari un po’ meno, anche se alcuni studi ne metterebbero in luce la “delicatezza”. Cercare l’origine di questa prelibatezza è complesso, ciò che si conosce con una certa sicurezza è che il garum romano venisse prodotto con diversi tipi di pesce. Isidoro di…