A quanto “sta” il garum?

Il garum piace! Agli antichi Romani piaceva gustarlo a noi piace conoscerlo…provarlo magari un po’ meno, anche se alcuni studi ne metterebbero in luce la “delicatezza”. Cercare l’origine di questa prelibatezza è complesso, ciò che si conosce con una certa sicurezza è che il garum romano venisse prodotto con diversi tipi di pesce. Isidoro di Siviglia (VI secolo d.C.) ci conferma il tutto con un lapidario “ex infinito genere pisciorum”. Ma quanto costava? Dipendeva dai secoli, dalle zone e dalla qualità di pesce. Diciamo che nel I secolo d.C. il miglior garum, il garum sociorum, proveniente dalla Spagna e realizzato con sgombri costava 170 sesterzi circa al litro. Un costo paragonabile ai migliori profumi dell’epoca! Per la vendita al dettaglio poteva essere usato un contenitore come quello della foto, un urceo per il garum proveniente anche questo da Pompei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...