Basta non esagerare

Le albicocche secche di Gilgit nel Pakistan sono famose. Negli anni ’50 divennero ancora più famose grazie a un medico americano che decise di identificare il frutto come motivo della longevità degli abitanti. Uscì un lirico e romantico articolo sul National Geographic che destò una improvvisa attenzione nei confronti del binomio: frutto del luogo/longevità degli abitanti. Orde di vecchietti americani si organizzarono per trascorrere lunghi periodi a Gilgit nutrendosi solo di albicocche secche nella speranza di vivere a lungo. Il risultato? Intervenne la Croce Rossa Internazionale per evacuare decine e decine di vecchietti colpiti da dissenteria. La morale? Decidetela voi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...