Vernissage del 21/3

Cosa succederà lunedì a Vernissage?

Prima di tutto avrei voglia di raccontare una storia, ovviamente qualcosa che abbia a che fare con l’archeologia, ma quella più sognante, più connotata dai colori gialli del mio amato Vicino Oriente, dall’odore acre che si sente nell’aria e magari proprio su una città magica come Gerusalemme .

Collegata a un’archeoricetta, ovviamente.

In collegamento telefonico avrò Alessandro Moriccioni giornalista e  autore dell’interessante libro “Behind the Museum” (Espera edizioni). Un’affascinante retrospettiva sui musei, sulla loro storia e sulle persone che rendono possibile tutti i giorni la vita di queste strutture particolarmente complesse, articolate e in alcuni casi tentacolari.

Cercheremo nel breve tempo del collegamento di capire quando e perché nascono i musei, quali sono le difficoltà e i punti di forza di queste strutture; tenteremo di fare un’analisi sulla situazione attuale, raccontando le storie di alcuni piccolissimi musei sconosciuti ai più e riportando alcuni aneddoti di quelli conosciuti al grande pubblico.

41hGrd1FP0L._SX321_BO1,204,203,200_

A seguire mi collegherò con l’archeologa Cristiana Barandoni alla quale ho chiesto, tutti i lunedì,  di svelare qualche “mistero misterioso” sull’archeologia.

Useremo il suo  libro “I Misteri dell’archeologia. Storia e segreti” (Newton Compton Editori) per approfondire il discorso legato all’archeologia e ai numerosi fraintendimenti a cui è soggetta.

Riporto il post dall’autrice pubblicato sulla sua pagina FB Archeologia Pubblica: “l’#archeologia è al servizio della gente quando, attraverso un #libro adatto a tutti, fa del racconto emozionale uno strumento di #condivisione del sapere.
Non una semplice trascrizione dei fatti ma una narrazione capace di suscitare emozioni, rievocare profumi, far immaginare colori; questa è la mia idea di archeologia “#condivisa”.
Ho scelto di scrivere questo libro perché volevo condividere con il pubblico dei non addetti ai lavori, senza alcun intento didattico, suggestioni ed emozioni di una vita, provate ogni volta che ho avuto l’occasione di rapportarmi al passato. L’archeologia è uno scrigno che contiene brani preziosi di ciò che eravamo migliaia di anni fa: scoprire queste cose è come scoprire noi stessi.”

12800395_877120075748471_3265674830982473141_n

Come sempre a Vernissage la scaletta musicale sarà a caso!

Chissà, forse parlerò anche di Antico Egitto se l’egittologa Marta Berogno risponderà al telefono.

Vi aspetto lunedì dalle 18 alle 19 sulle frequenze digitali di radioreporter97.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...