Bere con moderazione….parola di Pitagora!

Bere! Ma quanto? Con moderazione, ovviamente.
“Il vino allieta il cuore Sei tanto grande, Signore, mio Dio! Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva per trarre cibo dalla terra, vino che allieta il cuore dell’uomo, olio che fa brillare il suo volto e pane che sostiene il suo cuore” come ci ricorda il Salmo 104 della Bibbia.
Il Qoelet dichiara: “Segno di benedizione Su, mangia con gioia il tuo pane, bevi il tuo vino con cuore lieto, perché Dio ha già gradito le tue opere.”
Però attenzione: “Un nemico beffardo. Il vino è beffardo, il liquore è tumultuoso; chiunque si perde dietro ad esso non è saggio” ammonisce il Libro dei Proverbi.
Infatti, sempre secondo il libro dei Proverbi: “Non conviene ai re Non conviene ai re bere il vino, né ai prìncipi desiderare bevande inebrianti, per paura che, bevendo, dimentichino ciò che hanno decretato e tradiscano il diritto di tutti gli infelici. Date bevande inebrianti a chi si sente venir meno e il vino a chi ha l’amarezza nel cuore: beva e dimentichi la sua povertà e non si ricordi più delle sue pene”
Dunque, come mettersi al riparo dalla mancanza di moderazione?
La risposta è: la tazza di Pitagora, chiamata così perchè l’invenzione viene attribuita a Pitagora di Samo, era una coppa per bere che riempita sino ad un certo punto permetteva di sorseggiare liberamente, riempita più del dovuto faceva si che il contenuto fuoriuscisse dal fondo!!! (foto da wikipedia.org).
11692556_448129102015847_2394167861051266512_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...