Un dolce dalla forma particolare

L’antichità è piena di pani e dolci realizzati con le forme più svariate. Il repertorio da cui hanno attinto i panettieri o i pasticceri Ittiti, Egizi, Greci o Romani può vantare ispirazione dal mondo animale o dai corpi umani, comprese parti anatomiche intime, maschili e femminili.
In Grecia e in Magna Grecia avremmo trovato diversi dolcetti “al femminile”: dai kribanai dalla forma di seno, presenti sulle tavole di Sparta nei banchetti femminili, ai magnogreci mylloy, realizzati con un impasto di farina con sesamo e miele, ai quali veniva data la forma dell’organo sessuale femminile e offerti, ad esempio, a Siracusa in onore di Demetra, durante le Tesmoforie, festività a lei dedicate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...