Hilights da FB 1/2-7/2

7171_10200935489500320_572015357_n

Mastaba di Nikauisesi, necropoli di Saqqara. Foto di Paolo Bondielli

In attesa del week-end, con l’aiuto di alcuni “alimenti”, prendiamo qualche consiglio da Plinio per prepararci al meglio… “Il grasso d’oca e di gallina conserva la pelle del viso(..). La cenere di tutte le chiocciole con miele elimina anch’essa i difetti del viso (..); il grasso di gallina impastato con cipolla elimina i brufoli” (Naturalis Historiae, XXX, 29). Spunto per questa ricetta..cipolle caramellate al miele: fate appassire due cipolle nell’olio, aggiungere un cucchiaio di aceto di Modena e uno di miele, far assorbire e servire.

foto plinio

Aggiungi un posto a tavola…..Dagli archivi di Mari troviamo le annotazioni delle uscite destinate alla “tavola del re”. 22 testi risalgono al periodo di Yasmah-Addu. Parlano di pasti consumati non solo a Mari ma lungo l’itinerario che da Mari porta a Terqa, i partecipanti ai pasti del re oscillano tra poco più di venti a quasi 250 persone!!!
(Nella foto, Mari palazzo di Zimri-Lim magazzino da A. Invernizzi “Dal Tigrui all’Eufrate” Assiri e Babilonesi, casa editrice Le Lettere, 1992).

palazzo di mari

Questione di lievito…..I testi Ittiti menzionano pani di sapore più o meno aspro. Forse l’asprezza era dovuta dall’impiego di due lieviti diversi: quando il lievito derivava dalla fermentazione dell’uva nella preparazione del vino o dal trattamento dei cereali per la preparazione della birra, il sapore del pane era più aspro; quando si usava, invece, come lievito, parte di pasta già lievitata (pasta madre) il pane aveva un gusto più morbido!

pane

Nell’ Antico Egitto per la macellazione dei bovini, si faceva cadere l’animale con una corda, veniva immobilizzato e sgozzato. Il primo sangue veniva raccolto in un bacile e si procedeva, poi, al taglio della carcassa: per prima la zampa anteriore destra, che aveva un particolare valore simbolico,poi testa, pelle, cuore, carne e interiora. Milza e fegato erano considerati cibi da gourmet !!!
(Nella foto scena di macellazione, Tomba di Iti, Museo Egizio di Torino, da Carlo Casi (a cura di) “La cucina nel mondo antico” Laurum editore, 2009).

macellazione

Ritorniamo al discorso dei pani nell’Antica Grecia. Generalmente erano d’orzo, e la farina poteva essere impastata anche con miele e vino. I migliori panettieri erano i Lidii, e oltre al pane comune usavano quelli coi semi di papavero, di cumino, di lino o il sesamo. Le forme erano svariate i ‘krinoi’ a forma di giglio, la ‘thridakisine’ una sfoglia larga e sottile, i ‘cribani’ a forma di seno e quello a forma dell’attuale “pane in cassetta”, insaporito con anice e formaggio e condito con olio. (Nella foto non pane greco ma pane da Pompei da Carlo Casi (a cura di) “La cucina nel mondo antico” Laurum editore, 2009).

pani pompei

Il prodotto più raffinato dell’arte dolciaria assira era la ‘siqqurratu’ (torta ziqqurat), soltanto un cuoco specializzato la poteva realizzare lo ‘ Ša-siqqurrātēšu’. Da alcuni testi medio-assiri ne ricaviamo alcuni ingredienti: olio di sesamo, farina di frumento, miele o sciroppo di datteri. Con questo pandolce venivano composti i diversi strati della torta, impilati uno sull’altro, dal più grande al più piccolo. Altri ingredienti aggiunti: uva, pistacchi, farina di ceci, melograne. Era un dolce legato alla dea Ištar, e veniva usato spesso anche per i riti di ierogamia. Una vera e propria “WEDDING CAKE”!!!
(imm. da (a cura di) Lucio Milano, “Mangiare divinamente” pratiche e simbologie alimentari nell’antico Oriente, Logisma editore, Firenze 2012).

20130708-170218.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...