Basyniai

Provate a farli, saranno buonissimi. In ogni caso, lasciatevi trasportare dalla fantastica atmosfera di Delo: quando al mattino presto si sbarca sull’isola di Delo, anche la notte caotica di Mikonos sembra svanire. Si viene catapultati immediatamente indietro nel tempo e si assapora una sensazione strana. Salire fino in cima al colle Cinto dove si trova la grotta, sede (forse) di un oracolo di Apollo, per fermarsi a guardare l’orizzonte; ridiscendere verso il santuario della divinità per perdersi nelle abitazioni private tra i peristili, mosaici, stucchi e affreschi; l’immaginazione, a questo punto, fa prendere forma alla persone che vivevano in quegli spazi, che parlavano, gioivano, soffrivano, pregavano, imprecavano e mangiavano. Ad esempio, mangiavano le basyniai, alimento che veniva anche offerto a Iris, una divinità con tempio dedicato nel vicino isolotto di Ecate. La ricetta originale ci dice che sono dei pezzi di pasta realizzati con farina di grano e fritti nel miele ai quali si aggiungono i chicchi di melograno, un fico secco e tre noci.
Proviamo a realizzarli: prepariamo l’impasto con farina, uova, chicchi di melograno tritati, fichi secchi sminuzzati e le noci triturate.
Amalgamiamo bene il tutto aggiungendo un po’ di latte. Una volta ottenuta una bella palla, dividiamo in piccoli dischetti o palline e le intingiamo nel miele. Il miele andrà scaldato a bagnomaria per diluirlo e renderlo meno denso. Poi passiamo a friggerle in una padella calda con olio di oliva.
Ingredienti: 500 gr di farina, 5/6 fichi secchi, una scodella di miele, 2 uova, 40 grammi di melograno.

20130510-165100.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...