Zuppa alla ad/ed

Degli Ittiti sono giunti molti testi di diverso contenuto e tipologia: si va dai testi regali, alla corrispondenza interna, dai trattati internazionali ai testi giuridici fino ad arrivare a dei testi di carattere letterario, vocabolari bilingue o plurilingue compresi,tipo: sumerico, accadico, ittita! Come avrebbero tradotto la ricetta di questa sera? (In anatolico, ed/ad significa «mangiare» e ci fermiamo qui). Sciacquare le lenticchie in acqua corrente e metterle in una pentola piena d’acqua che le ricopra completamente. Portare a ebollizione e continuare a fuoco lento per circa quaranta minuti? Salare a fine cottura e scolarle.
In una casseruola mettere tre cucchiai d’olio, l’aneto, il coriandolo, del sedano e della cipolla. Ridurre a dadini il guanciale. Quando tutto sarà rosolato aggiungere anche la carne tagliata a dadi e rosolare tutto per bene.
Fate cuocere per una quarantina di minuti nel brodo (usate del vino per sfumare); dopo trenta minuti mettere le lenticchie e a fine cottura aggiungere un po’ di yogurt, mescolare il tutto e servire caldo.
• 200 g di lenticchie• 500 g di carne di manzo per stracotto (scamone o noce di bovino adulto • carota• sedano• cipolla• aneto, coriandolo• 70 g di guanciale• 1 bicchiere di vino bianco secco• brodo di carne• olio extravergine di oliva • sale • pepe (ricetta e soprattutto dosi, proposte in chiave III millennio d.C)
P.s gli Ittiti erano dei gran bevitori, le bevande alcoliche erano sempre presenti al “banchetto”.

20130507-213857.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...