Spedini di persico del Nilo

«Poi arrivò della farinata e del profumo egizio;/ da sotto era stata aperta un’anfora di vino fenicio…»
(Ateneo, I Deipnosofisti. I dotti a banchetto. Libro I, 29 d).
Come abbiamo già verificato con la farinata etrusca, anche in questo caso, tecnicamente, non stiamo parlando della famosa farinata ligure (anche se, tuti gli ingredienti li avremmo trovati a disposizione di un faraone).
Abbandoniamo la farinata per concentrarci sui deliziosi spiedini di pesce al cumino.
Anche se il pesce secco egiziano era alimento rinomato e apprezzato fuori dai confini egizi, questa sera lo cucineremo in modo diverso e useremo del persico (lates niloticus) con aromi e spezie ritrovate e in uso ai tempi dei faraoni
Si inizia lavando, asciugando e tritando finemente il prezzemolo. Poi si lavano le olive, le si snocciola e le si trita finemente. Si prende il cumino e lo si mette in un mortaio dove si pesteranno i semini. In una ciotola si aggiunge l’olio, il succo di limone, i semi pestati del cumino il prezzemolo tritato e le olive tritate. Si emulsiona il tutto con l’aiuto di una frusta, si sala e si mette la marinata in un piatto fondo.
Adesso si passa a preparare il pesce che va pulito, lavato e taglialo a cubetti. Si mette nel piatto con la marinata e lo si mescola delicatamente mettili nel piatto con la marinata e mescola delicatamente. lo si lascia poi a bagno per circa due ore Fai insaporire lasciando il pesce nella marinata per almeno due ore.
A questo punto si mettono i cubetti di pesce in uno spiedino e si passa alla cottura. Si può servire il tutto aggiungendo dello yougurt

20130422-183135.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...