Minestra al farro e piselli

Uno dei siti più affascinanti e antichi fino ad oggi scoperti, posizionato in Anatolia. Stiamo parlando di Catal Huyuk che risulta essere il sito che meglio documenta (e in maniera sorprendente e stupefacente) un insediamento “urbano” di circa 9000 e più anni fa.
Gli abitanti di Catal Huyuk vivevano in ambienti unici di grandi dimensioni con una divisione dello spazio funzionale che vedeva la cucina leggermente sopraelevata e con un focolare incassato nella parete, per cui il fumo fuoriusciva dall’unica apertura in alto. Spazio che era anche utilizzato per dormire e soggiornarvi all’interno.
La dieta seguita era varia: si coltivavano quattordici specie di vegetali e anche i cereali; si conosceva il vino e sicuramente anche la birra.
E poi, l’immancabile carne: testimonianze emerse negli strati più antichi dell’abitato attestano tracce di pecora, capre e uro, un bovino ormai estinto.
Tra le materie prime (che useremo per la ricetta) c’erano anche il farro e piselli.
Si mette del farro in acqua e lo si lascia a imbibirsi prima di essere utilizzato.
Nel frattempo, si prepara un brodo vegetale e in una casseruola si fa soffriggere una cipolla tagliata a pezzi fini. Si aggiungono i piselli e si fa cuocere. A questo punto, nel brodo si aggiunge il farro e lo si lascia cuocere per una trentina di minuti. Verso gli ultimi minuti di cottura si aggiungono i piselli, si sala a gusto e si aggiungono a piacere delle spezie.

20130420-184112.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...