Frittelle o polpette di carruba

Strettamente legata allo status sociale era la dieta alimentare degli abitanti dell’antico Egitto. Come ben si può immaginare, al centro di tutto il faraone e la sua corte, all’interno della quale venivano messe a punto raffinate e complesse forme d’arte culinaria.
Una curiosità: il termine faraone, non esiste! Il termine che comunemente utilizziamo e che ci arriva dalla Bibbia è una distorsione linguistica. Faraone deriverebbe da “per aa”, ossia due segni geroglifici (pr che indica casa e aa grande) che identificavano colui che abitava nella “grande casa”, il palazzo!
Frittelle di carrube
Pulire e grattugiare le carrube. Pulire le cipolle e tritarle. Prendere 2 uova e sbatterle in una terrina e aggiungere le carrube e le cipolle. Si amalgama il tutto aggiungendo un pugno di farina, del pepe, del coriandolo e del cumino. Mescolare bene in modo tale da ottenere una pastella bella densa. Versare un cucchiaio alla volta in modo tale da ottenere dei piccoli impasti e cuocere il tutto in una padella, dove abbiamo aggiunto l’olio per friggere.

20130418-170511.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...