E se il sole fosse nato da rane e serpenti?

Ermopoli. Rane e serpenti. Otto divinità e una collinetta di fango. Quelli appena citati sono gli elementi, che secondo i sacerdoti che formularono questa cosmogonia, diedero origine al sole e a tutto quanto conosciamo delle divinità dell’antico Egitto. 

El – Ashmunein, una florida cittadina collocata nel Medio Egitto, era uno dei centri principali del culto di Thot, per i greci Hermes e da qui Ermopoli ( primo elemento identificato).
Secondo il mito della creazione di Ermopoli, le divinità, divise a coppie di quattro erano zoomorfe e nello specifico rane le divinità maschili e serpenti le divinità femminili ( altri due elementi identificati).
Ad un certo punto del mito, queste divinità che insieme costituivano la sostanza primordiale ( collinetta di fango, ultimo elemento), interagirono tra di loro, ruppero una situazione di equilibrio e causarono un’esplosione: la nascita del sole, per l’appunto.
In base a  questo mito, l’enneade di Eliopoli ( altra teoria cosmogologica, quella di Nun, Atum, fino a arrivare a Iside e Osiride) era posteriore a quella ermopolitana.
Manca un elemento, in realtà non ancora citato: il sito dove avvenne questo sconvolgimento, prima di essere identificato con Ermopoli, veniva chiamato l’Isola di Fiamma, a identificare il luogo dove nacque il sole.
Che dire, qualunque possa essere stata la genesi, i compilatori di queste teorie non peccavano certo di mancanza di immaginazione.
 
P.s. In realtà nessun testo di questa cosmogonia fu ritrovata in situ, tutto quanto si sa della c.d ogdoade di Ermopoli è stato desunto dallo studio dei monumenti dell’ area tebana. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...